VILLA PLURIFAMILIARE - Nardò (LE), loc. "Cenate"

L'intervento riguarda la realizzazione di una Villa plurifamiliare. La costruzione, costituita dal solo piano terra, sotto il profilo compositivo architettonico-formale, si ispira alla tipologia della villa d'epoca neoclassica. Anche l'impianto distributivo-funzionale riprende modelli tipologici similari (impianto ad "ali" sviluppato orizzontalmente). Sulla generale connotazione dell’intervento hanno esercitato una forte influenza le preesistenze della fascia Pagani – Cenate, contesto di notevole qualità ambientale sia per la vegetazione presente, sia perché buona parte delle costruzioni esistenti sono ville d’epoca, distribuite su un tessuto rado, con episodi architettonici di grande rilievo nelle “Cenate”. Lungi dal tentare di mutuare architetture armai irripetibili, si sono tuttavia adottate soluzioni rispettose del tessuto edificato esistente. Da queste premesse scaturisce la scelta dell’uso di materiali tradizionali, l’impianto planivolumetrico semplice e lineare, l’esclusione di qualsiasi aggetto, tipo balconi e pensiline, la riproposizione di determinati elementi architettonici e costruttivi coevi all'epoca di riferimento (volte in copertura in muratura, cornicioni di coronamento, etc.), l’uso intenso del verde.

Foto Edificio

Rendering, grafici e disegni esecutivi