RESIDENZA PLURIFAMILIARE - Nardò (LE), loc. "Cenate"

L'intervento riguarda la costruzione di una villa plurifamiliare. Il lotto di intervento ha forma pressochè rettangolare e fa parte di una lottizzazione ormai per buona parte completata. La costruzione realizzata, costituita da un piano interrato, un piano terra e un piano primo, ha un impianto classico di tipo tradizionale sulla cui scelta ha esercitato una forte influenza il suggestivo ambiente delle “Cenate” in cui ricorrono numerose ville d’epoca che costituiscono altrettanti episodi architettonici di grande rilievo. Imponenti e fortemente caratterizzanti sono i pronai posti sui 2 lati nord ed est, che per dimensioni e proporzioni riprendono e si ispirano al classico tempio greco, oltre ad armonizzare tutta la composizione architettonica.


Lungi dal tentare di mutuare architetture ormai irripetibili, si è tuttavia adottata una soluzione che si ritiene rispettosa e in sintonia con il tessuto edificato esistente. Da queste premesse scaturisce la scelta tipologica, l’uso di materiali tradizionali, l’impianto planivolumetrico di semplice e geometrica impostazione, con l’esclusione di qualsiasi aggetto, tipo balconi e pensiline, e la riproposizione di alcuni elementi architettonici e costruttivi d’epoca (il cornicione a coronamento del fabbricato, le cornici che segnano le aperture, le colonnine delle balaustre, ecc).

Foto Edificio

Rendering, grafici e disegni esecutivi